Windows 10 Redstone 2: Novità e Informazioni

Dopo il primo aggiornamento Anniversary Update, nome in codice Redstone, si aspettava un secondo aggiornamento verso la fine del 2016. L’aggiornamento in questione avrebbe avuto diverse Features senza pesare troppo sulle dimensioni, espandendo l’attuale universo della piattaforma unificata Windows 10. Il progetto subisce però un cambio di progettazione; la data di rilascio di Redstone 2 viene posticipata alla primavera 2017, ma invece di mantenere le stesse Features e dimensioni porterà con sé varie aggiunte, diventando un aggiornamento più consistente.
Gli aggiornamenti nella programmazione di Redstone saranno vari e gli utenti Windows 10 sono attualmente in fermento per sapere cosa nascerà da tutto questo. Una serie di annunci differenti, confermati da varie fonti, collocano l’uscita a Marzo 2017, dando piena fiducia alla promessa della casa di Redmond su quanto preventivato.

Cosa nasconde Redstone 2? L’attuale gestione del progetto ha fatto trapelare diverse informazioni su alcuni elementi cardine di questo Core, fra questi possiamo elencare:
Oneclip, affiancato dal progetto “Flow”, aggiornamenti per quanto riguarda Continuum, Office Hub, “Working Sets” e altro ancora.

windows-redstone-first-windows-10-update-to-launch-in-2016-477858-2

Flow, oppure “Riprendi da dove ho lasciato”, è la risposta a una richiesta di continuità fra i dispositivi Microsoft. Si basa sulla possibilità di lavorare su più piattaforme e poter sempre riprende da dove ci si è fermati, un esempio pratico è un lavoro su un foglio Word o una presentazione PowerPoint che si inizia sul proprio PC e poi si riprende sul proprio Smartphone senza necessità di passare manualmente i Files con un cavo o una chiavetta. Lo stesso vale anche per continuare da Smartphone al PC in ufficio e via discorrendo, senza dover mai perdere nulla.

Al Flow si affianca bene il progetto “Oneclip”, nato come un progetto secondario, che permette di copiare e incollare fra dispositivi differenti, come Smartphone-PC, oppure PC-PC e via discorrendo. Si vocifera infatti che questa Feature verrà integrata fra Windows 10 e Office 365.

Un’altra integrazione che vedrà protagonisti Office 365 e Windows 10 sarà la Office Hub: essa infatti permetterà di accedere facilmente ai documenti preferiti, alle presentazioni, a tutti gli accessori Office, con massima praticità e con un “Click”.

Continuum, come abbiamo visto dai precedenti articoli, è in perpetua evoluzione e anche lui guadagnerà nuove Features da questo aggiornamento. Nella nuova Build per insider, marchiata 14946, è stata introdotta la possibilità di spegnere il display del telefono senza interrompere l’utilizzo di Continuum, probabilmente a Marzo vedremo presenti anche il Proximity Connect e le opzioni di personalizzazione del menù Start durante l’utilizzo.

Una cosa certa, la lascia trapelare il CEO Satya Nadella, è che ci saranno futuri aggiornamenti incentrati su Cortana e sull’utilizzo di IA a un livello più alto di quello attuale.

Il 26 Ottobre alla conferenza Microsoft a New York, oltre alla possibile presentazione di nuovi dispositivi Surface, ci saranno dettagli riguardo al prossimo aggiornamento. State sintonizzati con il sito ufficiale per vedere lo Streaming alle 16.00 del nostro fuso orario.

Stampa
Mob Division Written by:

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Risolvi il captcha per dimostrare di non essere un BOT *