Po GO UWP

Nella prima metà di Luglio 2016 gli utenti Android hanno potuto beneficiare di Pokemon Go, mentre gli utenti iOS poco dopo. Possiamo dire che è stata l’app più scaricata del momento e in poco è diventata Trend e simbolo ufficiale dell’estate 2016. Molti utenti hanno potuto avere un’esperienza anticipata grazie all’apk rilasciata online, mentre altri hanno dovuto aspettare.

Tutti i conoscitori dei Pokemon, sia grandi che piccini, erano esaltati dalla possibilità di poter uscire fuori casa e iniziare la propria carriera di allenatore di Pokemon.

Ma i terminali Microsoft? Il sistema di casa Microsoft non è stato considerato né da Nintendo né da Niantic, che infatti non hanno rilasciato dichiarazioni su una possibile conversione dell’app.
Alla fine di luglio qualcosa inizia a muoversi: grazie alla grande quantità di petizioni online e mobilitazioni da parte dei fan, uno sviluppatore di App Microsoft si interessa alla causa e inizia lo sviluppo di un proprio client per permettere il gioco anche agli utenti Windows.

Po Go UWP

Finito questo breve Incipit passiamo a parlare un po’ di PoGO.

L’app è abbastanza intuitiva da utilizzare e risulta molto fluida nella versione 1.0.29. Avremo la classica GUI simile a quella ufficiale, ma con la possibilità di cambiare nelle impostazioni l’icona e la tipologia di mappa; scegliendo tra la classica di WM o quella Niantic.
In basso a sinistra troveremo il nostro avatar che ci mostra il nostro nome utente, informazioni sul livello, la quantità di esperienza mancante per quello successivo e con un tap accediamo al nostro profilo. L’avatar avrà il nostro fidato logo di Windows 10 sulla felpa e con un semplice scorrimento verticale ci mostrerà nel dettaglio i nostri XP, le monete, il team di cui facciamo parte e tutte le medaglie ottenibili insieme ai loro relativi progressi.
Dalla pokéball centrale accederemo al menù contenente i nostri Pokémon, il Pokédex, i nostri strumenti e in alto a destra le impostazioni. A differenza dell’app ufficiale in questa schermata sarà assente lo shop, che non si sa se rimarrà assente o se verrà aggiunto nei prossimi aggiornamenti.
In basso a destra potremo visualizzare i Pokémon nelle nostre vicinanze (125m di distanza massima) e con un tap potremo espanderla per visualizzare la lista completa.
Verremo rappresentati sulla mappa da una caricatura di Ash che si sposta progressivamente grazie al nostro gps.
Il gioco non sfrutta la tecnologia della realtà aumentata, quindi non avremo la possibilità di scattare foto ai Pokémon con la nostra fotocamera.
Attualmente sono presenti alcune carenze e bug, come ad esempio: l’impossibilità di utilizzare oggetti del menù strumenti, impossibilità di vedere le palestre, i combattimenti statici vista l’assenza di animazioni da parte dei Pokémon, l’assenza di Pokémon e Pokéstop se ci si muove troppo velocemente e alcune rare richieste di logout e riavvio se qualcosa va storto.
L’applicazione è ancora in fase di sviluppo, quindi speriamo che con i futuri aggiornamenti si possano compensare queste mancanze e renderla sempre più completa. Dobbiamo comunque ringraziare il creatore, ST-Apps, per l’impegno che sta mettendo nel progetto e per lo sviluppo di quest’applicazione.

Po Go UWP
Il progetto già una volta ha avuto dei punti fermi a causa delle variazioni API della Niantic e, anche se si era riusciti abbastanza rapidamente a risolvere il problema, adesso si ripresenta. Gli sviluppatori sono già al lavoro per rimettere online l’applicazione e non lasciare i terminali Windows fuori da questo universo. La cosa ironica sta nel fatto che Niantic perda più tempo a criptare l’applicazione, invece di collaborare con Microsoft e sviluppare l’app anche per lo Store della casa di Redmond.

Stampa
Mob Division Written by:

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Risolvi il captcha per dimostrare di non essere un BOT *