Microsoft: l’identità non è in vendita

Microsoft si tiene fuori dal mercato mobile a tempo indeterminato, questo però non comporta l‘abbandono del settore mobile. L’attuale CEO Satya Nadella ha più volte rimarcato che il ruolo della Microsoft nel Mobile non è chiuso, l’ultima di questa serie di dichiarazioni proviene dalla sua intervista all’Australian Financial Review.

 

“Noi continueremo ad essere nel mercato dei telefoni, ma non come definito dal leader del mercato di oggi, ma da quello che saremo in grado di fare in modo univoco per realizzare il dispositivo mobile definitivo.”

Il messaggio di Nadella è molto chiaro; Microsoft cerca davvero la rivoluzione del paradigma del dispositivo Mobile e non vuole partecipare a una “gara” a chi sviluppa il cellulare con più Hardware, piega che sembra attualmente aver preso il mercato Mobile. Creare nuovi dispositivi mantenendo la propria identità, senza cedere alle pressioni dei rivali, sembra la linea che guida l’attuale direttivo Microsoft.

5e00b4ca-7d28-46f8-ad6c-fe0f18ef45e1

Il colosso di Redmond ha già una volta portato una rivoluzione sul mercato: la gamma Surface è l’esempio di questo rinnovamento del Concept. Anche se i dati erano sfavorevoli e non mettevano Microsoft in una buona posizione, tutto questo si è presto ribaltato, basti anche considerare che varie ditte stanno realizzando dispositivi “2-in-1”. Giusto per darvi qualche informazione in più sull’argomento “2-in-1”, attualmente le ditte che producono questo genere di dispositivi, oltre alla Microsoft, sono: Acer, Asus, Dell, HP, Huawei, Lenovo, Samsung, Toshiba.

tablet_ibridi

Noi continuiamo a credere nella Microsoft e nel suo lavoro; solo il tempo ci farà vedere cosa essa abbia in mente per il futuro dei suoi utenti, il resto sono solo supposizioni, mentre noi parliamo dei fatti.

Stampa
Mob Division Written by:

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Risolvi il captcha per dimostrare di non essere un BOT *