Microsoft Continuum: Delucidazioni e prime impressioni

Siamo ormai a quasi un anno di distanza dall’uscita dei preordini del Lumia 950 e del suo fratello maggiore 950 XL. I due modelli sono figli dell’eredità di Nokia e sono stati costruiti dall’equipe Microsoft con varie features interessanti: in particolare Continuum. Il sistema Continuum sfonda la barriera che c’è tra PC e Smartphone, dando la possibilità di collegare al nostro telefono: pendrive, mouse, tastiera e un monitor o tv con HDMI. Tramite l’utilizzo dell’apposita “Microsoft Display Dock” potremo infatti interagire col nostro 950 come se fossimo su un normale PC Windows 10. All’inizio Continuum supportava un numero ristretto di applicazioni, infatti le più comuni erano: le foto, il pacchetto Office (PowerPoint, Word, Excel), Edge, Mappe e la posta di Outlook. Questo perché Continuum era ancora in sviluppo e comunque incontrava le necessità della classe “Business” di poter utilizzare il terminale in mancanza di un PC, per trasferte o comunque materiale di lavoro. Il centro sviluppo Microsoft e gli sviluppatori indipendenti del programma Insider hanno lavorato sul progetto per poter permettere la sua crescita e di conseguenza l’aumento del comparto app compatibile, allargando così il suo utilizzo anche a un mondo non solo lavorativo.

Microsoft ContinuumConcentriamoci un secondo sull’interfaccia: l’interfaccia grafica che ci si presenta è molto simile a una classica interfaccia di Windows 10, le differenze sostanziali si presentano con l’assenza della barra di ricerca di Cortana (in basso a sinistra) rimpiazzata dal logo di Windows e dall’icona personale di Cortana. Oltre a quei due elementi noteremo la presenza di una sottile barra orizzontale, posizionata in alto nello schermo, con i dettagli del telefono (Batteria, Notifiche, Orario, WiFi etc). L’interfaccia è di facile utilizzo e molto intuitiva, cliccando il logo di Windows entreremo nel menù di start che avrà le sembianze del desktop del nostro telefono; la prima cosa che salta all’occhio in questa schermata sono alcune icone oscurate. Come discutevamo su, una parte delle applicazioni ancora non sono compatibili con il sistema Continuum, esse infatti sono rappresentate come icone oscurate e non saranno utilizzabili. Fra le applicazioni compatibili più interessanti, aggiunte negli ultimi mesi, abbiamo: AutoCAD 360, Dropbox, Instagram, Netflix, OneDrive Skype. Oltre ai classici social potremo comunque comunicare con i nostri contatti o utilizzando il telefono oppure dal desktop sfruttando l’app messaggi, senza dover necessariamente scollegare il nostro cellulare. Come abbiamo già introdotto, i primi cellulari a sfruttare queste funzioni sono stati il 950 e 950XL e sempre nel corso di quest’anno l’Acer Jade Primo e recentemente l’HP X3, quindi speriamo che anche i fantomatici Surface Phone prendano parte alla festa. Ovviamente il progetto Continuum è in continua evoluzione e ci aspettiamo grandi cose da tutto questo, dedicheremo una parte del nostro tempo allo studio del progetto e a possibili aggiornamenti da condividere con voi.

Stampa
Mob Division Written by:

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Risolvi il captcha per dimostrare di non essere un BOT *