Desktop Bridge: un ponte fra due Mondi

Dal rilascio di Windows 10 e dall’idea delle Universal App Microsoft ha fatto di tutto per avvicinarsi al mondo dei programmatori e dare la possibilità a tutti di produrre App per il mercato Windows. Tralasciando gli strumenti dedicati del Visual Studio 2015 e il sistema “Drag & Drop” del Windows App Studio beta, il colosso di Redmond lancia un nuovo strumento di supporto per tutti gli sviluppatori e gli appassionati Windows: Desktop Bridge.

cattura

Da qualche mese a questa parte si era sentito parlare di questo Tool, in fase di sviluppo, capace di convertire i pacchetti eseguibili indirizzati a Win32 e renderli compatibili con il sistema Mobile di casa Microsoft. L’unificazione del core e l’idea del sistema comune sembra sempre di più essere il punto focale della gestione del progetto Windows 10. Per quanto l’idea sia entusiasmante e comporti una rivoluzione dell’attuale concezione di OS, incontra il suo ostacolo più grande nella composizione stessa di Win32, non totalmente compatibile con gli attuali Smartphone. Con il completamento del progetto Desktop Bridge lo strumento viene reso disponibile a tutti dando la possibilità di convertire le proprie applicazioni Win32 in UWP, ampliando il numero delle App disponibili per W10M.

 maxresdefault

iOS in principio e in seguito anche Android hanno subito un lento processo di cambiamento prima di diventare gli OS che troviamo attualmente sui vari terminali. L’attuale gestione Microsoft sembra avere le idee molto chiare su come procedere e non demorde in questo progetto di evoluzione costante che sta affrontando.

Stampa
Mob Division Written by:

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Risolvi il captcha per dimostrare di non essere un BOT *